La Maratona per eccellenza: New York Marathon 03 Novembre 2013

maratonanyLa 43esima edizione ha visto ai nastri di partenza circa 48mila persone, 1800 corridori nostrani, molti hanno indossato la fascia blu in ricordo delle vittime della gara di Boston del 15 aprile 2013 dove tre persone morirono e 200 rimasero ferite per un attentato. Cancellata lo scorso anno per via dell’uragano Sandy, quest’anno la maratona di New York è stata caratterizzata dal ricorso a imponenti misure di sicurezza. Cani anti-droga, sommozzatori della polizia ed elicotteri per la sorveglianza sono stati schierati per garantire il percorso. La 42 chilometri attraversa come di consueto i 5 punti che compongono la Grande Mela: Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island. Ai maratoneti non è stato permesso indossare indumenti con larghe tasche, maschere o zaini e tutte le sacche sono state controllare prima della partenza. Restrizioni erano state inoltre disposte per gli spettatori che hanno assistito alla prova lungo il percorso e nella zona dell’arrivo. Come ulteriore misura precauzionale, 1.400 videocamere di sorveglianza erano state aggiunte alle oltre 6mila già installate.

mutaiRisultati: Doppietta keniana, a trionfare nella gara maschile è stato Geoffrey Mutai, che ha difeso il titolo tagliando il traguardo con il tempo ufficioso di 2h8’24”. Tra le donne, successo di Priscah Jeptoo, prima in 2h25’7”. La nostra Valeria Straneo è a lungo in testa nel gruppo delle inseguitrici, pagherà qualcosa sul finale chiudendo quinta in 2h28’22”.

Organizzazione della Gara:

RITIRO DEI PETTORALI Giovedì 31 e Venerdì 1 al mattino

PARATA DELLE NAZIONI Venerdí 1 novembre nel pomeriggio alle ore 18.00 cerimonia di inaugurazione con ingresso dalla 66esima Strada all’incrocio con Central West e da Columbus Circus. In questa parata sfileranno tutte le nazioni partecipanti (piú di 70 nazioni) con i loro portabandiera. A conclusione della serata il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio in Central Park, nei pressi della Finish Line della Maratona.

DASH TO THE FINISH LINE Sabato 2 novembre alle ore 8.00 seconda edizione della Dash to the finish line che ha sostituito la tradizionale friendship run. La nuova gara é una competitiva di 5 km a cui hanno potuto partecipare anche gli amici e i famigliari dei maratoneti. Partenza dal palazzo delle Nazioni Unite e arrivo in Central Park alla finish line della maratona.

BRIEFING PRE-GARA Nel pomeriggio di sabato riunione pre gara: preziosi suggerimenti su come affrontare la maratona al meglio delle proprie possibilità.

IL GIORNO DELLA MARATONA Gara

POST MARATONA Ritrovo con la medaglia al collo, per confrontare tempi ed esperienze e rivivere le emozioni di una giornata sicuramente intensa.

La Maratona di New York resta sempre e comunque la gara podistica più famosa, emozionante e sentita di sempre.

Runners make their way through Queens du