L’Insubria diploma i dottori che ti salvano la vita in ferie – Dott. Luigi Vanoni

montagnaL’universtà dell’Insubria diploma i medici di montagna. Sono aperte fino al 10 maggio le iscrizioni al Master Internazionale di secondo livello in Medicina di Montagna, l’unico master in Italia a formare questa nuova figura altamente specializzata, tutore durante le grandi spedizioni e le semplici escursioni, e al tempo stesso in grado di rispondere ai quesiti clinici più semplici posti da chi in montagna si reca anche solo per puro divertimento.
«Il campo della medicina di montagna è ancora poco conosciuto e valorizzato – afferma il dottor Luigi Festi, dirigente medico presso l’Unità Operativa di Chirurgia Generale III a Indirizzo Toracico dell’Ospedale di Circolo di Varese, ideatore e coordinatore dell’iniziativa – In un periodo in cui il turismo estivo e invernale tende a riscoprire la montagna, sia per i cambiamenti climatici degli ultimi anni, sia nella ricerca dell’estremo e dell’avventura, diventa fondamentale valorizzare il fattore sicurezza nella prevenzione e nell’eventuale trattamento medico in incidenti durante l’escursionismo o la pratica alpinistica. Il medico di spedizione, o anche solo operante nell’ambiente alpino, deve essere preparato adeguatamente per intervenire in tali evenienze».
Alla prima edizione del Master hanno partecipato 13 medici provenienti da tutta Italia e hanno conseguito un titolo valido in tutto il mondo e un diploma di Master universitario unico in Italia e a livello internazionale, prchè nasce dalla collaborazione tra l’Insubria e l’Institute of Mountain Emergency Medicine, diretto da Hermann Brugger che fa capo ad Eurac di Bolzano.
Tra gli sbocchi professionali dei partecipanti vi è la possibilità di diventare medico accompagnatore durante le spedizioni oppure di aprire ambulatori specializzati in medicina di montagna.

Tratto da: laprovinciadivarese.it