Cresce la spesa economica e socio sanitaria delle malattie muscolo-scheletriche, la soluzione è l’Osteopatia

Accolte negli ultimi 11 anni dall’INPS 47.130 nuove domande per assegno di invalidità per le patologie muscolo-scheletriche, con un’impennata dell’onere economico a carico dell’Inps che in soli 3 anni (2009-2012) è cresciuto del 10%, passando da 94 a 104 milioni di euro spesi.
Questi sono i dati resi noti il 4 luglio scorso a Roma durante il Fit for Work, progetto internazionale focalizzato sull’analisi del rapporto tra disordini muscolo-scheletrici e mercato del lavoro.  Per noi che ci occupiamo di osteopatia, disciplina che fa dei disturbi all’apparato muscolo scheletrico il suo punto cardine, a fronte di questi numeri ci viene irrimediabilmente in mente una domanda: quanto si risparmierebbe in termini di previdenza sociale, pensioni e indennità, farmaci ecc.. se l’Osteopatia (sempre più scelta dagli italiani) fosse riconosciuta dallo Stato? Leggi tutto “Cresce la spesa economica e socio sanitaria delle malattie muscolo-scheletriche, la soluzione è l’Osteopatia”